Maestre sospese, pm, a giudizio subito

"Dobbiamo andare a giudizio in tempi rapidissimi". Lo ha dichiarato all'ANSA il procuratore di Isernia, Carlo Fucci, in riferimento all'inchiesta per i maltrattamenti ai bambini della scuola statale d'Infanzia di Venafro dopo la sospensione di due maestre dall'insegnamento decisa dal gip. Le intercettazioni video-ambientali della Polizia hanno registrato 150 episodi di violenza, verbale e fisica, esercitata sugli alunni ed episodi di incitamento alla violenza di un bambino sull'altro. "Così come è stata rapida l'indagine - ha detto - così dovrà essere rapida la conclusione. La prossima settimana ci saranno gli interrogatori di garanzia". Tutto era iniziato a novembre dopo la denuncia di alcune madri. Il video che mostra le violenze in un aula ha suscitato sdegno tra i molisani. In molti, attraverso i social, chiedono perché le due maestre non sono state arrestate. A tale domanda il procuratore Fucci ha così risposto "al Gip avevamo chiesto l'arresto, ma ha ritenuto sufficiente la misura interdittiva".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Futuro Molise
  2. Isernia News
  3. TG24.info
  4. Il Giornale del Molise
  5. AltoMolise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Acquafondata

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...